Il 9 e 10 ottobre, si è svolto a Stara Zagora (Bulgaria) il primo Partner Meeting del
progetto ENSI “European Network for Social Inclusion”, finanziato dal programma
Erasmus + KA2 (KA2 Cooperation for Innovation and the Exchange for Good
Practices – Strategic Partnerships for VET), in cui è stato presentato il progetto, i
partner e il loro ruolo.
Scopo del progetto è di presentare l’educazione non formale come strumento di
inclusione per tutti, in particolare per coloro che non hanno avuto un sistema
educativo formale come i bambini immigrati. Pertanto, l’obiettivo è quello di confrontare i metodi adottati nei vari paesi partner al fine di sviluppare un modello di
apprendimento linguistico che possa essere utilizzato indipendentemente dal paese
di origine.

Il progetto mira al miglioramento del ruolo dei genitori e degli educatori nel settore
non formale e di organizzazioni quali strutture di sostegno per l’inclusione sociale dei
bambini e degli adolescenti con esigenze educative particolari.

Dopo il primo Partner Meeting, ogni partner preparerà un report analitico sulle
difficoltà dell’apprendimento e sull’inclusione sociale dei bambini e degli adolescenti
con difficoltà di apprendimento nel proprio paese. L’analisi riguarderà anche gli
aspetti legislativi, metodologici, pedagogici e socio-educativi.

c8e1a556-c7a2-4a3f-b4d2-11022c44a8c0

Advertisements